Visitare Firenze in 3 giorni con bambini. Cosa fare, dove andare e cosa vedere

Se pensate che visitare Firenze con bambini sia complicato siete in errore: questa bellissima città della Toscana ha posto da sempre una particolare attenzione ai suoi piccoli turisti: dai giardini ai percorsi museali per famiglie, dalle biblioteche  agli eventi fatti apposta per loro, godersi Firenze non sarà affatto un problema. In più, tutte le principali attrazioni si trovano nel suo centro storico, che è chiuso al traffico e facilmente percorribile a piedi. Non dovrete quindi preoccuparvi di  fare grandi spostamenti e i bambini vi seguiranno con facilità.

Qui di seguito vi proponiamo il nostro itinerario di massima per visitare Firenze con bambini in 3 giorni. Sentitevi liberi di seguirlo qual è o di apportare modifiche in base alle esigenze e alla resistenza di vostri piccoli visitatori.
Con questo itinerario scegliere cosa vedere e cosa fare a Firenzenon sarà difficile.

Primo Giorno

Santa Maria del Fiore a firenze. Biglietti on line per saltare la coda

Cominciate la prima giornata del vostro itinerario per visitare Firenze con bambini in 3 giorni partendo dalla strepitosa Piazza Duomo, che ospita la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e il Campanile di Giotto. Scattate subito qualche foto per immortalare questi capolavori dell’arte italiana. Vi consigliamo, per non mettere ko i vostri fanciulli già al primo giorno di visita, di scegliere già in precedenza se salire sul campanile  o sulla Cupola di Brunelleschi (chiusa la domenica), simbolo indiscusso di Firenze. Per arrivare in cima ad entrambi infatti bisognerà salire molti gradini (rispettivamente 413 e 463). Vi suggeriamo inoltre di prenotare i biglietti on line, disponibili per entrambe le attrazioni.
Per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione, che potrete fare presso la biglietteria in Piazza San Giovanni 7/r
Tenete conto che la visita a tutto il complesso vi impegnerà tutta la mattinata.
Conclusa la visita fermatevi per fare pranzo e per riposarvi un po’.

Una volta rifocillati recatevi verso Piazza della Signoria, fulcro della vita sociale della città e sostate qui per un po’ per fare ammirare ai vostri bambini le bellissime statue che l’abbelliscono: la copia del David di Michelangelo (l’originale si trova nella Galleria dell’Accademia. Qui i biglietti on line salta coda), Ettore e Caco del Bandinelli, il Nettuno di Ammannati, la statua equestre di Cosimo I del Giambologna, il Perseo con la Testa di Medusa di Benvenuto Cellini (Si trova nella Loggia dei Lanzi). Per divertirli un po’, se sono abbastanza grandi, potete giocare a fargliele fotografare.

Palazzo Vecchio è da mettere nell'elenco di cosa vedere a Firenze

Entrate poi in Palazzo Vecchio, simbolo del potere civile della città e oggi sede centrale e museo del Comune di Firenze. Il museo è uno dei più dinamici della città e assolutamente adatto a famiglie con bambini.

Per far rilassare i vostri bambini dopo una giornata all’insegna dell’arte, potete portarli, se fa brutto, nella bella biblioteca delle Oblate, dove potranno leggere, giocare o guardare un cartone. Se invece è una bella giornata e non sono troppo stanchi potete arrivare fino ai bellissimi Giardini di Boboli, il primo esempio di giardino all’italiana, che si trova a circa 800 metri da Palazzo della Signoria. Concludete la serata cenando in uno dei locali della zona, a seconda di dove scegliete di andare.

Secondo Giorno

A Firenze con i bambini: biglietti on line per il tour degli Uffizi con bambini

Il secondo giorno del vostro itinerario per visitare Firenze in 3 giorni vi consigliamo di dedicarlo alla visita degli Uffizi, il più antico museo d’Europa che ospita una delle maggiori collezioni di pittura al mondo. Sono infatti racchiusi nel museo capolavori di Botticelli, Leonardo, Raffaello, Mantegna, solo per fare qualche nome. Vi conviene andare al mattino, quando i bambini sono riposati e più ben disposti. Per saltare la coda ed evitare che i vostri pargoli siano già stanchi prima di entrare vi conviene acquistare i biglietti on line.  Sono disponibili anche tour privati adatti ai bambini (BIGLIETTI) che li coinvolgeranno e li faranno divertire.

Teminata la visita concedetevi una lunga pausa pranzo per riprendere le forze.
Se il tempo è bello, nel pomeriggio potete fare una passeggiata fino al parco delle Cascine. Vi ci vorranno circa 40 minuti se percorrerete Viale degli Olmi, circa 45 minuti se passeggerete per Lungarno Soderini e poi per Viale degli Olmi. Qui potrete far correre e sfogare i bambini dopo la mattinata al museo nell’area gioco e potrete approfittare per fare un pic-nic per merenda. Se volete, potrete anche farli pattinare noleggiando i pattini presso la Piscina Le Pavoniere. Il parco è sempre frequentato dall’alba al tramonto.

Nel caso il tempo fosse brutto potrete andare al museo di Galileo, che si trova nelle immediate vicinanze degli Uffizi. Il museo ospita una strepitosa collezione di strumenti ideati e realizzati da Galileo Galilei e le collezioni scientifiche delle famiglie medici e Lorena.

Il museo nei weekend propone una serie di appuntamenti per bambini: il programma si chiama “A tutta scienza” e prevede laboratori e visite family-friendly, per capire meglio gli spettacolari strumenti scientifici in esposizione (per il programma consultare la pagina www.museogalileo.it/salastampa/inews/atuttascienzaita1617.html). Usciti dal museo anche se piove potete fare una passeggiata fino a Ponte Vecchio e attraversarlo.
Terminate la serata cenando in uno dei tanti locali dell‘Oltrarno.

Terzo Giorno

Visitare Firenze con bambini: il Giardino delle Rose

Il vostro terzo giorno dell’itinerario per visitare Firenze in 3 giorni con bambini comincia da Piazzale Michelangelo, da dove potrete godere di una vista spettacolare della città e di tutte le sua attrazioni.
Potete arrivarci a piedi tramite delle scale piuttosto ripide, ma non molto lunghe o con il bus 13 che vi condurrà direttamente sul posto. Sostate qui per un po’ e approfittatene per fare i vostri migliori scatti alla città.

Recatevi poi al Giardino delle rose, uno tra i più bei giardini di Firenze, che ospita circa 350 varietà di questo splendido fiore, (se andate nei mesi di maggio e giugno godrete di una strepitosa fioritura), alberi di limoni, molte altre piante e un giardino giapponese. Il giardino ha ingresso libero ed è accessibile ai passeggini perciò è ideale se avete bambini piccoli.
Passate gran parte della mattinata qui a far giocare e correre liberamente i vostri pargoli (il giardino è recintato). Se fa bello potete pensare di mangiare qualcosa al sacco. Dopo pranzo recatevi a Ponte Vecchio e attraversatelo, mescolandovi alla folla onnipresente. Questo è il più antico e più famoso ponte di Firenze. Nel Medio Evo era sede delle botteghe dei macellai, oggi al loro posto trovate negozi di orefici e gioiellieri.

Una volta passato l’Arno dirigetevi verso il Museo di Leonardo (QUI per i biglietti salta coda) Dedicato al più grande genio di tutti i tempi, il museo prese il via nel 1953, quando un privato offrì del denaro per far costruire tutti i modellini delle macchine e delle invenzioni di Leonardo. La visita divertirà i vostri bambini ma anche voi grandi, perchè vi permetterà di immergervi nel fantastico mondo di Leonardo attraverso i disegni, i modelli e le illustrazioni.
Terminata la visita passeggiare per le vie della zona e, se volete,fate una pausa per mangiare un gelato o una schiacciatina toscana.
Concludete la serata arrivando fino in piazza Duomo per godervi lo spettacolo della cattedrale illuminata e concludete il vostro ultimo giorno dell’itinerario per visitare Firenze in 3 giorni cenando in uno dei tanti bei locali della zona.

Hai trovato utile questo articolo? Dagli un voto:
[Totale: 16 Media: 4.3]