Luoghi da visitare a Firenze

Le migliori viste panoramiche di Firenze

Se Firenze è già stupenda con i piedi per terra, immaginate quanto lo possa essere se la osservate da un punto panoramico!

Culla del Rinascimento italiano, questa bellissima città toscana ha ottimi punti da dove poter ammirare il panorama. Qui di seguito ne trovate alcuni tra i migliori. Non dimenticatevi di portare la macchina fotografica!

LA CUPOLA DEL BRUNELLESCHI

Firenze in 2 giorni : la strepitosa cupola del Brunelleschi

E’ simbolo per eccellenza della città e non può mancare nella lista delle cose da vedere a Firenze. La Cupola è un importante patrimonio artistico e permette di ammirate dall’alto tutta la città. La vista a volo d’uccello sulla piazza della Basilica di Santa Maria del Fiore e sul centro storico di Firenze a poco più di 90 metri d’altezza non ha pari. 

IL CAMPANILE DI GIOTTO

Il campanile di Giotto , tra le cose da visitare a Firenze

Un altro punto strategico per il panorama di Firenze. Dall’alto dei suoi 88 metri, il Campanile di Giotto vi mostra il centro storico da uno dei suoi lati migliori. E’ la torre più vicina alla Cupola. Salite i suoi 413 scalini: ne varrà la pena una volta scoperto cosa vi aspetta.

Fate un piccolo tour attorno ai quattro lati della somma, avrete così la possibilità di avere una vista a 360 gradi e di fare un milione di foto panoramiche da angolazioni diverse. Il Campanile è sicuramente il miglior punto da dove ammirare da vicino la Cupola del Brunelleschi, ma da qui è anche possibile vedere alcuni dei più importanti monumenti di Firenze.

PIAZZALE MICHELANGELO

Piazzale Michelangelo offre uno dei più bei panorami di Firenze

Foto di Anna Berardengo

 

Uscite per un attimo dal centro storico e abbandonate la riva nord dell’Arno.
Attraversate il fiume dal Ponte Vecchio, dirigetevi verso Palazzo Pitti e i famosi Giardini di Boboli. Salendo fino a Piazzale Michelangelo.
Molto semplice da raggiungere in autobus o auto, il modo migliore è sempre quello di raggiungerlo a piedi. Ci vuole circa mezz’ora.
Il panorama di Firenze che vi regala questa fatica è talmente appagante che lo sforzo ne vale la pena!
L’ampia terrazza è un punto fondamentale per ammirare il panorama fiorentino. E’ in assoluto il miglior spot per godersi il tramonto durante un viaggio a Firenze.
Ma non finisce qui. Dopo il tramonto vi potete fermare per cena nel ristorante in fondo al Piazzale, anche questo un ottimo punto da dove ammirare lo scenario del patrimonio di Firenze.

TORRE DI ARNOLFO – PALAZZO VECCHIO

Visitare Firenze : la torre di Arnolfo di Palazzo Vecchio

Ritornate verso il centro. Il prossimo punto da cui potete ammirare il panorama si trova proprio nel bel mezzo della parte storica della città.

Il Palazzo Vecchio o Palazzo della Signoria, era ed è la sede del consiglio comunale della città. Anche qui avete possibilità di ammirarne più spazi: la corte, a cui si accede gratuitamente; l’interno del palazzo, con i suoi affreschi e opere d’arte rinascimentali; e la torre, con la sua visuale mozzafiato.

La visita alla Torre, attribuita ad Arnolfo di Cambio, è stata aperta al pubblico solo di recente. Non perdete l’occasione di visitarla. Sarete tra i primi a calpestare alcuni tra i luoghi esclusivi della vita della Famiglia Medici.

La visuale dalla Torre di Arnolfo è diversa da quella di tutte le altre. Non solo perché siete a ben 95 metri, ma perché il panorama di fronte a voi non è più solo costellato di chiese, ma anche di edifici civili. Da qui potete vedere la Piazza della Signoria e gli Uffizi, ma anche l’Arno, il Ponte Vecchio, il Giardino di Boboli e molto altro.

LA KAFFEEHAUS – GIARDINO DI BOBOLI

La KAFFEEHAUS nei Giardini di Boboli di Firenze

Un grande edificio in stile rococò datato al Settecento, la Kaffeehaus era un luogo dove accogliere gli ospiti per un tè o caffè pomeridiano. La visita all’edificio è gratuita e il nostro consiglio è quello di andarci d’estate, poiché qui trovate un bar sulla terrazza della cupola. Sedetevi comodi, bevete una bella bibita ghiacciata, ammirate ciò che si trova intorno a voi.

Salite su una delle terrazze per un’ottima vista sul verde dei famosi Giardini di Boboli e anche su tutte le bellezze del centro storico di Firenze e i suoi importanti palazzi.

Se anche voi siete alla ricerca di un’esperienza diversa dal solito, potete provare a seguire il nostro consiglio su cosa vedere a Firenze. Uno dei panorami più belli della città – a nostro avviso – lo potete ammirare durante la visita agli Uffizi. Increduli?
Verso la fine della visita, seguite il corridoio che porta alla zona caffetteria. Alla vostra destra una meravigliosa terrazza, soleggiata per la gran parte dell’anno.

Uscite all’aria aperta e guardatevi intorno. Vi troverete a bocca aperta, con una vista meravigliosa sulla Torre di Arnolfo e gli stemmi della facciata del Palazzo Vecchio; sulla Basilica, Cupola e Campanile; su altri edifici simbolo della città di Firenze. Punti che non potete perdervi quando in viaggio a Firenze.

Leggi anche
Cosa vedere a Firenze: i Giardini di Boboli
Visitare Firenze in bicicletta
Visitare Firenze in 3 giorni. L’itinerario consigliato
Visitare Firenze in 3 giorni con bambini. Cosa Fare, dove andare e cosa vedere
La Galleria degli Uffizi
I quartieri dove trovare un buon Hotel a Firenze

Visitare Firenze gratis in 3 giorni – Top Five

Cosa visitare a Firenze gratis in 3 giorni? Essendo la città un museo a cielo aperto che contiene una quantità infinità di opere d’arte non sarà difficile individuare di cosa poter godere gratuitamente. Noi ne abbiamo scelte cinque per voi che non dovete tralasciare di vedere durante il vostro soggiorno in città. Ecco quali sono:

Piazza della Signoria: visitare Firenze gratis

1. PIAZZA DELLA SIGNORIA

Se arrivate in città in treno la potete raggiungere a piedi dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella con una passeggiata di circa 10 minuti. È collocata in pieno centro storico, nelle vicinanze degli Uffizi, Palazzo Vecchio e Ponte Vecchio.

ulcro della vita sociale della città e sostate qui per un po’ per fare ammirare ai vostri bambini le bellissime statue che l’abbelliscono: la copia del David di Michelangelo (l’originale si trova nella Galleria dell’Accademia. Qui i biglietti on line salta coda), Ettore e Caco del Bandinelli, il Nettuno di Ammannati, la statua equestre di Cosimo I del Giambologna, il Perseo con la Testa di Medusa di Benvenuto Cellini (Si trova nella Loggia dei Lanzi)

2.LA CHIESA DI ORSANMICHELE

La Chiesa di Orsanmichele è nota soprattutto per i suoi esterni. Qui si trovano 14 nicchie, ognuna ospita una statua a rappresentazione delle altrettante Arti fiorentine. Gli originali del Quattrocento/Cinquecento, tra cui alcune opere di Donatello e delBrunelleschi, sono conservate all’interno del museo, aperto solo di Lunedì. Alcune statue sono state realizzati con materiali costosi, come il marmo o il bronzo, per rappresentare le Arti più benestanti.

Si possono anche ammirare  l’Altare di Sant’Anna e il tabernacolo raffigurante la Madonna delle Grazie. Il tabernacolo, realizzato in marmo, è un brillante esempio dello stile Gotico Italiano.

Ponte Vecchio, nella lista di cosa visitare a Firenze gratis in 3 giorni

3. PONTE VECCHIO

Simbolo di Firenze per antonomasia, Ponte Vecchio è una delle attrazioni principali della città, che ogni turista non può escludere dal suo itinerario. Attraversa l’Arno nel suo punto più stretto e rappresenta il primo e più antico ponte di Firenze. Risale infatti all’epoca romana, quando venne realizzato in legno, e nel corso del tempo fu più volte danneggiato. L’ultimo danneggiamento è datato 3-4 novembre 1333. Nel 1345, Ponte Vecchio fu ricostruito d’allievo di Giotto, Taddeo Gaddi, su tre archi, più profondi e più resistenti all’impeto dell’acqua. La sua bellezza gli portò fortuna, poiché, così si racconta, grazie ad essa, fu fatto risparmiare da Hitler dai bombardamenti del 1944.
Se state pensando a cosa vedere a Firenze gratis Ponte vecchio è assolutamente da mettere nella lista.

La Basilica di Santo Spirito a Firenze

4. BASILICA DI SANTO SPIRITO

Tra le principali Basiliche di Firenze, La Basilica di Santo Spirito  si trova nella zona dell’Oltrarno.
Progettata dal Brunelleschi nel 1434, fu uno dei suoi ultimi incarichi. L’edificio ha una navata centrale inondata di dalla luce e fiancheggiata da una serie di cappelle semicircolari, mentre il colonnato, costituito da 35 pilastri in pietra serena che proseguono fino al transetto gli conferisce una maestosità al contempo armoniosa ed austera.
L’ingresso è assolutamente gratuito e al suo interno potrete ammirare un crocifisso ligneo creato da Michelangelo. Inoltre, sulla piazza antistante la Basilica, vengono spesso allestiti dei mercatini e delle fiere.

Visitare Firenze : il Giardino delle rose

5. IL GIARDINO DELLE ROSE

Situato nella zona di Oltrarno in viale Giuseppe Poggi, il giardino delle Rose si estende su un ettaro di terreno dal quale si gode un‘ottima vista panoramica. Questo parco-scultura contiene diverse varietà botaniche (si parla di un migliaio) e di 250 specie di rose, ma anche un‘oasi in stile giapponese donata dall’architetto nipponico Kitayama.
Recentemente questo parco si è arricchito di alcune sculture in bronzo e di due gessi dell’artista Jean Michel Folon, donate dalla vedova dell’artista nel 2011. Un luogo assolutamente da includere nella vostra lista di cosa vistare a Firenze gratis in 3 giorni.

I 5 posti da visitare a Firenze da non perdere

Se vi state chiedendo quali sono i  luoghi da visitare a Firenze prendete carta e penna e scrivete: la lista dei posti imperdibili è veramente lunga! Attrazioni, musei, palazzi, giardini, monumenti….si potrebbe andare avanti per ore.
Questa bellissima città della Toscana è veramente unica, un museo a cielo aperto, uno scrigno ricchissimo di opere d’arte dal valore inestimabile. Rimanere un po’ disorientati nello scegliere dove andare e cosa vedere a Firenze è quindi normale. Ma non preoccupatevi, vi corriamo in aiuto noi con qualche piccolo suggerimento.

Luoghi da visitare a Firenze

Il complesso del Duomo a Firenze. Biglietti on line salta coda

1. COMPLESSO DEL DUOMO

Con l’incredibile Cupola del Brunelleschi, l’elegante Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni, la cattedrale di Santa Maria del Fiore è il simbolo della città nel mondo e sicuramente una delle attrazioni principali assolutamente da inserire nel vostro itinerario per visitare Firenze in tre giorni (o qualunque sia la durata del vostro soggiorno!). Meraviglioso all’interno, il duomo offre anche una vista stupenda di Firenze dall’alto. Potrete ammirarla salendo o sulla cupola (463 scalini) o sul campanile (413 gradini). Ricordate che per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione, che potrete fare presso la biglietteria in Piazza San Giovanni 7/r.
Fate molta attenzione all’abbigliamento che adotterete per la vostra visita: è infatti necessario rispettare il codice di abbigliamento (pena il rifiuto dell’accesso), quindi niente maglie senza maniche o pantaloncini. Le ginocchia e le spalle devono essere coperte sia per gli uomini che per le donne.

Dove si trova: Piazza del Duomo

Posti da vedere a Firenze: la Galleria dell'Accademia

2.GALLERIA DELL’ACCADEMIA

Il museo ospita  l’originale del David di Michelangelo (una copia la trovate in piazza della Signoria). Non lasciatevi scappare l’occasione di ammirare da vicino quest’incredibile opera, simbolo di Firenze. rimarrete a bocca aperta questa statua la cui precisione dei dettagli (le braccia nerborute, le vene, i muscoli che sembrano fremere sotto la pelle) è davvero di grande effetto.
Ma a parte il David il museo ospita moltissime altre opere d’arte degne di essere viste. La coda all’ingresso è sempre notevole, perciò vi consigliamo, se volete risparmiare tempo da dedicare alla visita, di procurarvi il biglietto on line.

Dove si trova: Via Ricasoli, 58/60,

Orari
Da martedì a domenica, ore 8,15-18,50
Chiusura: tutti i lunedì, 1 Gennaio, 1 Maggio, 25 Dicembre
La biglietteria chiude alle 18.20
Le operazioni di chiusura iniziano alle 18.40

Visitare gli Uffizi a Firenze. Biglietti on line

3. UFFIZI

Situati a sud di Palazzo Vecchio, rappresentano il più antico museo d’Europa. A partire dal 1581, infatti, Francesco I volle che le collezioni granducali esposte nella Galleria fossero visibili a tutti coloro che ne facevano richiesta, dando il via così al moderno concetto di godimento pubblico delle opere, cioè al museo.Qui è ospitata una delle più grandi raccolte della pittura italiana al mondo, con un’infinità di capolavori imperdibili (La primavera e la Nascita di Venere di Botticelli,La Madonna del Cardellino di Raffaello, l’Adorazione dei Magi e l’Annunciazione di Leonardo da Vinci sono solo alcuni esempi).
Gli Uffizi sono assolutamete da mettere in cima alla lista dei luoghi da visitare a Firenze!
La fila all’ingresso è sempre eterna, vi consigliamo perciò di procurarvi il biglietto on line salta la coda.

Dove si trovano: Piazzale degli Uffizi, 6
Orari
Da martedì a domenica: 8.15-18.50
Dal 1 giugno al 30 settembre il martedì e il mercoledì aperti fino alle 22.00.
Chiusi tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

Piazza della Signoria: visitare le attrazioni di Firenze

4. PIAZZA DELLA SIGNORIA

Una delle principali attrazioni comprese nei diversi itinerari per visitare Firenze e meta imprescindibile del vostro viaggio. fulcro della vita politica di Firenze e circondata da alcuni degli edifici più famosi della città, questa piazza è una galleria di sculture a cielo aperto. Su di essa si affaccia il bellissimo Palazzo Vecchio, oggi sede di un museo del Comune di Firenze. Accanto a Palazzo Vecchio si trova la grande Fontana del Nettuno (chiamata dai fiorentini il Biancone), realizzata da Bartolomeo Ammannati.
A fianco dell’entrata del palazzo ci sono copie del David (l’opera autentica si trova nella Galleria dell’Accademia) e del Marzocco, il leone araldico fiorentino di Donatello (l’originale la potete vedere al Museo del Bargello).

Ponte Vecchio, tra i posti da visitare a Firenze

5. PONTE VECCHIO

Simbolo di Firenze per antonomasia, Ponte Vecchio è una delle attrazioni principali della città, che ogni turista non può escludere dal suo itinerario. Attraversa l’Arno nel suo punto più stretto e rappresenta il primo e più antico ponte di Firenze. Risale infatti all’epoca romana.

In periodo medievale il ponte era sede di botteghe di macellai e verdurai. Era infatti stato imposto dall’autorità cittadina che i macellai si riunissero sul ponte per preservare la pulizia delle case del centro ed evitare così gli odori e gli scarti delle carni che venivano trasportate dalle strade all’Arno.
Dopo la costruzione del Corridoio Vasariano sopra il ponte, nel 1565, si trovò inopportuna la presenza di queste botteghe e nel 1593 si decise di sfrattare i macellai, concedendole invece agli artigiani e agli orafi, attive tutt’oggi.

Il modo più bello per godervi la vista del ponte è andare al Ponte Santa Trinità  quando il sole comincia a tramontare. Quando la luce comincia ad affievolirsi giratevi verso Ponte Vecchio ad est e vedrete le luci delle antiche oreficerie scintillare sulle acque dell’Arno, che diventano via via più scure.

Cosa Visitare a Firenze in due giorni

Cosa visitare a Firenze in due giorni? Anche se siete nella splendida capitale toscana solo per un weekend, avrete modo di farvi un’idea di questo incredibile museo a cielo aperto. Avendo un buon itinerario potrete infatti visitare tutte le attrazioni e i musei principali, scegliendo dove fermarvi a seconda del tempo che avete a disposizione.

Le attrazioni ed i musei si trovano bene o male tutte vicine nel centro storico che, essendo zona a traffico limitato, è facilissimo da girare a piedi.

Qui di seguito vi diamo alcuni suggerimenti su cosa visitare a Firenze in due giorni. Scegliete voi quello che fa per voi!

I MUSEI

Sicuramente tra i posti da visitare a Firenze ci sono i musei, ricchi all’inverosimile di inestimabili capolavori che vi lasceranno quasi frastornati dalla loro bellezza. Ecco quelli che non dovete perdervi:

Cosa visitare a Firenze in due giorni: Gli Uffizi

1. Uffizi

Progettato e costruito dal Vasari nella seconda metà del XVI secolo per Cosimo I de’ Medici, si trova s sud di Palazzo Vecchio. E’  il più antico museo d’Europa ospitante al suo interno una delle maggiori collezioni di pittura al mondo. Qui troverete opere di Leonardo, Michelangelo, Botticelli, Paolo Uccello e Piero della Francesca, solo per citarne alcuni. Mettete in conto di passare almeno due ore abbondanti. Sarà impegnativo per l’enorme quantità di opere da vedere e la folla di visitatori, ma verrete ricompensati dalla bellezza che passerà sotto i vostri occhi. Acquistate il biglietto on line,salterete le code infinite evitando così di entrare già stanchi!

Orari:
Da martedì a domenica: 8.15-18.50
Dal 1 giugno al 30 settembre il martedì e il mercoledì aperti fino alle 22.00.
Chiusi tutti i lunedì, 1° Gennaio, 1° maggio, 25 dicembre
Dove si trovano:
Piazzale degli Uffizi, 6

Tra i posti da visitare a Firenze c'è senza dubbio la Galleria dell'Accademia

2. Galleria dell’Accademia

Un’altra attrazione da inserire nella lista di cosa visitare a Firenze in due giorni è sicuramente la Galleria dell’Accademia  che ospita l’originale di uno dei più grandi  ( e più celebri) capolavori del rinascimento, il gigantesco David di Michelangelo la cui precisione dei dettagli sembra prendere vita. Siamo certi che non riuscirete a non emozionarvi davanti alle braccia nerborute, alle vene, ai muscoli che sembrano fremere sotto la pelle! Oltre al David, in questo museo potrete ammirare anche opere del Botticelli, di  Taddeo Gaddi e una bella serie di icone russe.
Mettete in conto di dedicare alla Galleria 1-2 ore. Per non fare la fila vi consigliamo di procurarvi i biglietti on line.

Orari:
Dal martedi alla domenica dalle 8.15 alle 18.50
Chiusura: tutti i lunedì, 1° gennaio, 25 dicembre
Dove si trova:
Via Ricasoli, 58/60

LE ATTRAZIONI

Le attrazioni di Firenze sono infinite e sarebbero tutte da visitare. Ma purtroppo in due giorni non è possibile vederle proprio tutte perciò sarete costretti (purtroppo) a fare una scelta. Noi vi indichiamo quelle principali e assolutamente da non perdere, certi che sarete d’accordo con noi!

Visitare il Duomo a Firenze

1. Il Duomo

Non si può visitare Firenze senza aver visto il complesso del Duomo.  La bellissima la Cattedrale di Santa Maria del Fiore (indossate un abbigliamento consono ad un luogo di culto se volete che non vi neghino l’ingresso) con la Cupola del Brunelleschi e il Campanile di Giotto, entrambi capolavori dell’arte italiana, e il Battistero di San Giovanni vi lasceranno senza fiato.
Se avete tempo e forza vi consigliamo di salire su uno dei due per non perdere la vista strepitosa della città.
Per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione, che potrete fare presso la biglietteria in Piazza San Giovanni 7/r
Se volete risparmiare tempo e fatica saltando la coda l’ideale è acquistare il biglietto on line per tutto il complesso del Duomo

Palazzo Pitti a Firenze, una delle attrazioni principali

2. Palazzo Pitti

Uno dei più grandi esempi architettonici di Firenze e fino ad oggi uno dei palazzi del potere in città  costantemente arricchito da chi vi ha abitato. Commissionato dalla famiglia Pitti al Brunelleschi e iniziato nel 1458, venne venduto Medici nel 1549

Palazzo Pitti ospita al suo interno diversi musei: la Galleria Palatina, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo degli Argenti, il Museo delle Porcellane, il Museo del Costume e il Museo delle Carrozze. Vederli tutti è difficile, noi vi consigliamo di non perdervi assolutamente la Galleria Palatina o la Galleria d’Arte Moderna. Per risparmiare tempo prezioso da dedicare alla visita la cosa migliore è acquistare il biglietto on line che vi permetterà di saltare le lunghe code.
Non fatelo mancare nella lista di cosa visitare a Firenze in due giorni.

Cerca hotel a Firenze

Piazza della Signoria, Piazza della Signoria, uno dei posti da visitare a Firenze

3. Piazza della Signoria

Nella vostra  scelta di cosa visitare a Firenze in due giorni non potete dimenticarvi di questa che è la piazza centrale e il cuore della vita sociale della città.
E’ un po’ un museo a cielo aperto. Qui infatti potrete ammirare la fontana del Nettuno dell’Ammanniti (i fiorentini la chiamano il Biancone), il Perseo con la testa di Medusa del Cellini, la copia del David di Michelangelo e molti altri capolavori. Sulla piazza si affaccia lo splendido Palazzo Vecchio, sede del Parlamento italiano negli anni in cui la città è stata capitale di Italia e ora sede centrale e museo del Comune di Firenze.

Ponte Vecchio a Firenze tappa imperdibile dell'itinerario

4. Ponte Vecchio

Simbolo di Firenze per antonomasia, Ponte Vecchio è una delle attrazioni principali della città, che ogni turista non può escludere dal suo itinerario. Attraversa l’Arno nel suo punto più stretto e rappresenta il primo e più antico ponte di Firenze. Risale infatti all’epoca romana, quando venne realizzato in legno, e nel corso del tempo fu più volte danneggiato. L’ultimo danneggiamento è datato 3-4 novembre 1333. Nel 1345, Ponte Vecchio fu ricostruitod’allievo di Giotto, Taddeo Gaddi, su tre archi, più profondi e più resistenti all’impeto dell’acqua. La sua bellezza gli portò fortuna, poiché, così si racconta, grazie ad essa, fu fatto risparmiare da Hitler dai bombardamenti del 1944.

Il momento migliore per visitarlo eè al tramonto, quando la folla onnipresente è diminuita e le luci si riflettono sull’Arno creando un’atmosfera magica.