Firenze con bambini

Parco giochi a Firenze

Mentre state organizzando il vostro viaggio  visitare Firenze con bambini, individuare dove sono i parco giochi Firenze può essere di grande aiuto. Non avrete problemi infatti a saper dove andare per offrire una valvola di sfogo ai vostri pargoli dopo la visita ad un museo o a una della tante attrazioni della città.

Partendo dal presupposto che Firenze è ricca di parchi molto belli dove passeggiare, giocare e rilassarsi (primi fra tutti i Giardini di Boboli), qui di seguito vi segnaliamo i parco giochi più carini della città. I vostri bambini vi ringrazieranno!

Parco giochi Firenze

Parco giochi sul Lungarno Santa Rosa

Lo trovate appena attraversato il Ponte Amerigo Vespucci e lo potete raggiungere con una passeggiata di circa 15 minuti da Ponte Vecchio.
Si tratta di una zona recintata dalla pavimentazione colorata divisa in settori in base alle fasce d’età, ordinata e con una buona varietà di giochi.

Parco giochi in piazza Massimo d’Azeglio

A pochi passi dal Duomo è ideale per i più piccoli (bambini non più grandi di 6/7 anni). L’area recintata è quasi tutta all’ombra ed ha scivoli, altalene, basse arrampicate e una giostrina coperta. È grande quasi come l’intera piazza. C’è anche un campo da calcetto per i più grandicelli.

La giostra in piazza della Repubblica

Già posizionata fin dall’inizio del Novecento, è meta di ritrovo per tutti i bambini di Firenze. Concedete qualche giro anche ai vostri bimbi, ne rimarranno entusiasti.
È un gioiello di artigianato fiorentino, con cavalli in legno decorati e pitturati a mano. È aperta anche la sera.

Giardino di Villa Strozzi

Situato in Oltrarno ed è una vasta area verde inserita nel bel scenario della Villa. Qui troverete i giochi in legno, in uno stile retrò, che ricorda i giochi di un tempo.

Giardino dell’Orticoltura

In questo giardino caratterizzato da vialetti curati e abbastanza ombreggiati, un tempietto neoclassico e una serra liberty. In fondo al parco troverete un‘area giochi interamente rivestita con una pavimentazione semi-rigida. D’estate tenete presente che al mattino è completamente al sole.

Leggi anche

Visitare Firenze in 3 giorni con bambini

Firenze con i bambini – 3 cose da fare in tre giorni

A Firenze con i bambini per 3 giorni: è una città adatta? Cosa si può fare con loro? Si divertiranno?
Sono tutte domande che i genitori si pongono se stanno programmando una vacanza per visitare Firenze in 3 giorni. La risposta e sì, sì e ancora sì!
Il capoluogo della toscana è sicuramente una città a misura di bambino: dai giardini ai percorsi museali per famiglie, dalle biblioteche agli eventi fatti apposta per loro, godersi Firenze non sarà affatto difficile.
Inoltre c’è una cosa fondamentale che gioca in suo favore: tutte le principali attrazioni si trovano nel centro storico, che è chiuso al traffico e facilmente percorribile a piedi. Non dovrete quindi preoccuparvi di fare grandi spostamenti e i bambini vi staranno dietro facilmente.

Tra le mille opportunità che la città offre noi ne abbiamo scelte 3 che sicuramente piaceranno ai vostri pargoli…e anche a voi!

Ecco quindi tre cose da fare a Firenze con i bambini in 3 giorni:

 

A firenze con bambini: salire sulla cupola del Brunelleschi

1. Salire sulla cupola Del Brunelleschi

Vedere Firenze dall’alto salendo sulla cupola di Brunelleschi della Basilica di Santa Maria del Fiore  sarà un’esperienza indimenticabile per i vostri bambini! Per raggiungerla dovranno salire 463 gradini ma verranno sicuramente ripagati dallo splendido panorama.

Vi consigliamo di andarci al mattino quando saranno ancora pieni di energia e più disposti alla fatica. Prenotate i biglietti on line  risparmierete tempo saltando la coda.
N.B. Per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione, che potrete fare presso la biglietteria in Piazza San Giovanni 7/r.

Visitare Firenze in 3 giorni: passeggiare su Ponte Vecchio

2. Passeggiare su Ponte Vecchio

E’ raggiungibile con una breve passeggiata da Palazzo Vecchio e dagli Uffizi.
Simbolo di Firenze, è il primo e più antico ponte di questa bellissima città toscana. I bambini l’adoreranno. Sul ponte ci sono tantissime piccole botteghe orafe, che in periodo medievale erano invece botteghe di macellai e verdurai. Era infatti stato imposto dall’autorità cittadina che i macellai si riunissero sul ponte per preservare la pulizia delle case del centro ed evitare così gli odori e gli scarti delle carni che venivano trasportate dalle strade all’Arno.
A metà del ponte c’è uno spazio che permette di godere di una bella vista sul fiume. Dato che è uno dei luoghi da visitare assolutamente a Firenze, Ponte Vecchio è spesso molto affollato di turisti. Vi suggeriamo perciò di recarvi in orari non di punta, come al mattino sul presto o verso il tramonto, quando il sole si riflette sull’acqua regalando uno spettacolo meraviglioso.

Firenze in 3 giorni: La fontana del porcellino, uno dei simboli della città

3. Strofinare il muso al Porcellino

I vostri bambini si divertiranno ad accarezzare il muso alla statua della Fontana del Porcellino e a mettergli una moneta in bocca per vedere se cadrà oltre la grata , in modo da assicurarsi la fortuna.
Questo simbolo di Firenze è in realtà è un cinghiale e si trova a margine della Loggia del mercato nuovo, in pieno centro, vicino a Ponte Vecchio. 
Venne realizzato da Pietro Tacca su commissione di Cosimo II de’ Medici nel 1633. Fu però Ferdinando II a trasformare il porcellino in una fontana, e spostarlo dove si trova ancora oggi; E’ una copia, poichè l’originale in bronzo è al Museo Bardini.

Cose da fare a Firenze per i bambini: visita ai musei

Siete nel capoluogo toscano e state pensando a quali attività offre Firenze per bambini? Tra le tante proposte c’è la visita ai musei dove far avvicinare i vostri piccoli nell’arte, nella cultura e nella storia di questa splendida città. Noi ve ne suggeriamo 3 adatti per far divertire i vostri figli se visitate Firenze in 3 giorni con bambini.

1. MUSEO LEONARDO DA VINCI

Dedicato al più grande genio di tutti i tempi, il museo prese il via nel 1953, quando un privato offrì del denaro per far costruire tutti i modellini delle macchine e delle invenzioni di Leonardo. La visita divertirà i vostri bambini ma anche voi grandi, perchè vi permetterà di immergervi nel fantastico mondo di Leonardo attraverso i disegni, i modelli e le illustrazioni.
Situato nel centro di Firenze, a pochi passi dal Duomo, il museo ospita le ricostruzioni di diversi progetti di ingegneria civile, militare e di volo  progettate dal grande inventore, molte di esse a grandezza naturale e tutte funzionanti perfettamente.
Sicuramente il museo è un’ottima tappa del vostro itinerario della visita a Firenze per bambini.

2. MUSEO STIBBERT

Situato all’interno di Villa Montughi, ottocentesca e caratterizzata da un’ambientazione spettacolare, il Museo ospita tante armi ed armature antiche sia europee che orientali,abiti e accessori (sec. XVI-XIX), arazzi porcellane e elementi di arredo. Stupefacente la Sala della Cavalcata, dove è esposta una schiera di cavalli e cavalieri a grandezza naturale. I vostri bambini ne rimarranno entusiasti!
Accanto al museo c’è un parco all’inglese, con tempietti, grotte e fontane d’acqua. Dopo la visita potrete fermarvi un po’ qui per riposarvi.

Il museo si trova a nord della Fortezza da Basso. L’autobus n.4 che parte dalla stazione di Santa Maria Novella arriva in Via vittorio Emanuele II, da dove rimane da fare un tratto a piedi abbastanza breve.

3. MUSEO DI PALAZZO VECCHIO

Situato in Piazza della Signoria, all’interno di alcuni spazi dell’edificio che sono stati attualmente convertiti in un progetto museale dedicato alla conoscenza dei più piccoli. Sono stati allestiti due piccoli teatri, una sala dove vengono narrati racconti storici realizzati in modo che siano adatti ai bambini dai 3 ai 7 anni, un laboratorio di pittura e una zona ideata per far conoscere ai bambini il concetto di prospettiva applicato all’arte. Dedicato ai bambini dagli 8 anni in su c’è poi lo spazio dedicato “Civiltà del Rinascimento a Firenze per tutti” che permette ai giovani visitatori e alle loro famiglie di andare alla scoperta del Rinascimento.

Visitare Firenze in 2 giorni con bambini

Attraversare Ponte Vecchio, correre per i sentieri dei Giardini di Boboli, salire sulla strepitosa Cupola del Brunelleschi ,e ancora, rimanere stupiti davanti ai capolavori degli Uffizi: sono solo alcune delle cose che potrete fare se avete in programma di visitare Firenze in 2 giorni con bambini. Sì, perchè il capoluogo della Toscana è una continua scoperta non solo per gli adulti, ma anche per i piccoli turisti che lo visitano.

L’ideale è organizzare bene il vostro itinerario, alternando visite più impegnative a momenti di relax e sfogo per i vostri piccoli.

Cerca Hotel a Firenze

Ricordate che tutte le principali attrazioni si trovano nel centro storico di Firenze, che è chiuso al traffico e facilmente percorribile a piedi. Non ci sarà bisogno perciò di fare grandi spostamenti e i bambini vi seguiranno con facilità.
Qui di seguito vi forniamo un tour di massima per la vostra visita a Firenze in 2 giorni con bambini. Decidete voi se seguirlo pedestremente o fare modifiche secondo le vostre necessità.

PRIMO GIORNO

Il vostro itinerario parte dalla bellissima piazza Duomo, dominata dalla cattedrale di Santa Maria del Fiore, con il Campanile di Giotto, e la strepitosa Cupola del Brunelleschi e dal Battistero di San Giovanni. Immortalate subito queste meraviglie facendo alcune fotografie. Per non stancare subito vostri bambini il nostro consiglio è quello di decidere già da casa se salire sul campanile o sulla cupola (chiusa la domenica). Salire su entrambi si rivelerebbe troppo faticoso dal momento che per arrivare in cima è necessario salire molti gradini. (rispettivamente 413 e 463). Il nostro suggerimento è poi quello di prenotare i  biglietti on line, per evitare le lunghe code.

Firenze in 2 giorni con bambini: il duomo

Per visitare la cupola è obbligatoria la prenotazione, che potrete fare presso la biglietteria in Piazza San Giovanni 7/r
Mettete in conto che la visita a tutto il complesso vi impegnerà tutta la mattinata.
Dopo la visita fate una pausa ristoratrice per mangiare pranzo e riprendere le forze.

Nel pomeriggio raggiungete Piazza della Signoria,piazza centrale e il cuore della vita sociale della città. Oggi sede centrale e museo del Comune di Firenze. È il palazzo del potere per eccellenza. Fermatevi qui per un po’ facendo ammirare la bellezza delle statue che abbelliscono questo museo a cielo aperto: la copia del David di Michelangelo (l’originale si trova nella Galleria dell’Accademia. Qui i biglietti on line salta coda), Ettore e Caco del Bandinelli, il Nettuno di Ammannati, la statua equestre di Cosimo I del Giambologna, il Perseo con la Testa di Medusa di Benvenuto Cellini (Si trova nella Loggia dei Lanzi).
È un’idea carina, se sono sufficientemente grandi, proporgli di fotografare la statua che gli è piaciuta di più. Si divertiranno!
Andate a visitare poi Palazzo Vecchio, simbolo del potere civile della città e oggi sede centrale e museo del Comune di Firenze. Il museo è uno dei più dinamici della città e assolutamente adatto a famiglie con bambini.

Per far rilassare i vostri bambini dopo una giornata all’insegna dell’arte, potete portarli, se fa brutto, nella bella Biblioteca delle Oblate, dove potranno leggere, giocare o guardare un cartone. Se invece è una bella giornata e non sono troppo stanchi potete arrivare fino ai bellissimi Giardini di Boboli, il primo esempio di giardino all’italiana, che si trova a circa 800 metri da Palazzo della Signoria. Concludete la serata cenando in uno dei locali della zona, a seconda di dove scegliete di andare.

SECONDO GIORNO

Firenze dall'alto: Da piazzale Michelangelo si può godere il panorama migliore

Cominciate Il vostro secondo giorno dell’itinerario per visitare Firenze in 2 giorni con bambini da Piazzale Michelangelo, punto panoramico per eccellenza, da dove godrete di una meravigliosa vista  sulla città e su tutte le sua attrazioni.
Potete raggiungerlo a piedi tramite delle scale piuttosto ripide, ma non molto lunghe o con il bus 13 che vi porterà direttamente sul posto. Fermatevi qui per un po’ e approfittatene per scattare le vostre foto ricordo alla città.

Recatevi poi al Giardino delle rose, uno tra i più bei giardini di Firenze, che ospita circa 350 varietà di questo splendido fiore, (se andate nei mesi di maggio e giugno godrete di una strepitosa fioritura), alberi di limoni, molte altre piante e un giardino giapponese. Il giardino ha ingresso libero ed è accessibile ai passeggini. Se avete bambini piccoli è quello che fa per voi.
Passate gran parte della mattinata qui a far giocare e correre liberamente i vostri pargoli (il giardino è recintato). Se è una bella giornata potete approfittarne per fare pranzo al sacco.
Dopo mangiato recatevi al Ponte Vecchio e attraversatelo, mescolandovi alla folla onnipresente. Questo è il più antico e più famoso ponte di Firenze. Nel Medio Evo era sede delle botteghe dei macellai, oggi al loro posto trovate negozi di orefici e gioiellieri.

Attraversato l’Arno raggiungete il Museo di Leonardo (QUI per i biglietti salta coda). Dedicato al più grande genio di tutti i tempi, il museo prese il via nel 1953, quando un privato offrì del denaro per far costruire tutti i modellini delle macchine e delle invenzioni di Leonardo. La visita divertirà i vostri bambini ma anche voi grandi, perchè vi permetterà di immergervi nel fantastico mondo di Leonardo attraverso i disegni, i modelli e le illustrazioni. Il museo ospita  le ricostruzioni di alcune delle più interessanti macchine (da guerra, di ingegneria civile, del volo) progettate dal grande inventore, molte di esse a grandezza naturale e tutte funzionanti perfettamente
Terminata la visita passeggiare per le vie della zona e, se volete,fate una pausa per mangiare un gelato o una schiacciatina toscana.
Concludete la serata arrivando fino in piazza Duomo per godervi lo spettacolo della cattedrale illuminata e concludete il vostro ultimo giorno dell’itinerario per visitare Firenze in 2 giorni cenando in uno dei tanti bei locali della zona.

La Galleria degli Uffizi – Tour per le famiglie

Visitare Firenze con i bambini non sarà affatto un problema. Il centro storico infatti, dove si trovano tutte le principali attrazioni, tutte vicine tra loro, è tranquillamente percorribile a piedi o con i mezzi pubblici. Musei, monumenti, chiese non saranno più un segreto per voi. Il consiglio che vi diamo però è di non trascinare i vostri pargoli in una maratona culturale, ma di studiare bene l’itinerario in modo che sia a misura di bambino. La vacanza risulterà divertente per loro e decisamente meno stressante per voi.

Nella lista di cosa vedere a Firenze ci sono senz’altro i musei (soprattutto se per sfortuna il tempo è brutto).
Sicuramente il museo di Leonardo da Vinci o il museo di Storia Naturale è quello che fa al caso loro.
Ma se volete “iniziarli all’arte” e non volete perderveli voi, anche gli Uffizi possono essere un’ottima meta, soprattutto se la visita è impostata con criteri adatti a loro.
Una valida soluzione può essere il tour per famiglie della Galleria degli Uffizi della durata di due ore offerto da Getyourguide.

Con questo tour potrai

  • Avere diritto all’accesso prioritario alla Galleria degli Uffizi
  • Essere guidato da una guida professionista esperta di storia dell’arte attraverso un tour espressamente pensato per le famiglie con bambini
  • Cercare gli indizi in una divertente caccia al tesoro durante il tour
  • Utilizzare simpatiche schede per bambini per avere un’esperienza più interattiva.
  • Ammirare le opere di Michelangelo, Leonardo, Tiziano, Piero Della Francesca e molti altri
  • Ricevere un cestino di spuntini biologici e bevande

NB: è accettato sia il voucher sul cellulare che quello cartaceo e verrà effettuata la conferma immediata. È possibile cancellare la prenotazione del tour fino ad un giorno prima per ricevere il rimborso immediato

Cosa è incluso

  • Guida esperta di storia dell’arte e di insegnamento
  • Schede di apprendimento per bambini
  • Biglietti di ingresso alla Galleria degli Uffizi
  • Consigli per vedere Firenze con i bambini
  • Cestino di spuntini biologici e bevande

Punto di incontro

Galleria degli Uffizi, Piazzale degli Uffizi. Il punto di incontro è sotto la statua di Leonardo da Vinci.

Gli hotel nel quartiere Santa Croce